Viaggi / Korakané / Mondo / India

Viaggio in Rajasthan, essenza dell’India

17 Marzo 2025 - 31 Marzo 2025

Un itinerario completo in Rajasthan, alla scoperta degli antichi splendori dell’epoca dei Maharaja.  Da Delhi, la multiforme capitale indiana, a Mandawa e Jaisalmer, il fascino del tramonto sulle dune nel deserto del Tahr.  Poi Jodhpur la “città blu” e Jaipur la “città rosa”, i templi jainisti e il Taj Mahal ad Agra. E ancora, a dorso di elefante ad Amber, in barca sul lago Pichola a Udaipur, a bordo di un risciò a Old Delhi.
Emozioni assicurate.

In questo itinerario sono inseriti 8 siti UNESCO.

  • Lunedì 17 marzoclicca per i dettagli

    All'orario concordato, trasferimento in bus privato da Bra e Torino (Milano e Genova su richiesta) all'aeroporto di Milano Malpensa, in tempo utile per il disbrigo delle pratiche aeroportuali ed imbarco sul volo con scalo, diretto a New Delhi. Notte a bordo.

  • Martedì 18 marzoclicca per i dettagli

    Arrivo all’aeroporto internazionale di New Delhi. Disbrigo delle formalità d’ingresso e doganali. Incontro con la guida locale, parlante italiano, che accompagnerà il gruppo per tutto il tour. Trasferimento in città e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. Delhi non è una città. Al suo interno si trovano diverse città, ognuna con il proprio fascino.  Ciò che si vede oggi non è altro che la stratificazione di ben sette città storiche, edificate, saccheggiate, distrutte e poi ricostruite in un periodo compreso tra l'età medievale e moderna. La metropoli attuale testimonia lo spirito di Delhi, una città multiforme, crocevia di popoli e culture.

  • Mercoledì 19 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. In mattinata partenza per Mandawa (232 Km/6 ore), località nella regione dello Shekhawati.  Visita di alcune “haveli”, dimore private dei mercanti Marwari.  Sistemazione in hotel e pernottamento. Il remoto principato feudale di Mandawa, sorto nel deserto come punto di sosta fortificato sulla via delle rotte carovaniere tra la Cina e il Medio Oriente, a partire dal XVIII secolo si trasformò in una città fiabesca di palazzi meravigliosamente dipinti e istoriati grazie ai  proventi accumulati dai ricchi mercanti locali.

  • Giovedì 20 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa.  In mattinata partenza per Bikaner (190 Km/4 ore). All’arrivo, sistemazione in hotel. Bikaner, avamposto nel deserto fondato nel 1488 da Rao Bika. Come in molti altri centri del Rajasthan, la città vecchia è circondata da alte mura merlate, testimonianze del ricco passato che ha contraddistinto un’area tra le più feconde dal punto di vista storico di tutto il Paese. Nel pomeriggio visita del Forte Junagarh, edificato tra il 1588 ed il 1593 dal raja Rai Singh, generale dell’esercito di Akbar, imperatore Moghul. Il forte è circondato da mura lunghe quasi un chilometro, dotate di ben 37 bastioni, con la Surajpol o Porta del Sole che rappresenta l’entrata principale al complesso. All’interno delle mura , le costruzioni si concentrano sul lato sud creando un insieme pittoresco di cortili, balconate, chioschi, torri e finestre. Una delle principali caratteristiche del forte è la bellezza delle sculture in pietra, che abbelliscono alcuni tra i palazzi più sfarzosi. La cena si terrà presso il Raisar Camp, nel deserto sotto le stelle. Si avrà l'occasione per gustare l'autentica cucina del Rajasthan, allietata da danze tradizionali.  Pernottamento in hotel.

  • Venerdì 21 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. In mattinata partenza per Jaisalmer (330 Km/7 ore). All’arrivo, sistemazione in hotel. Jaisalmer, soprannominata la “città d’oro” per via del colore che assumono i suoi edifici al tramonto, sorge nell'arido deserto del Thar. La sua collocazione strategica, sulla via che collegava l’India all’Asia centrale, fu fonte di grande ricchezza per la città che presto si riempì di templi  e magnifiche dimore in legno e arenaria giallo oro. Pernottamento in hotel.

  • Sabato 22 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. Al mattino visita di Jaisalmer (Unesco) : stupendi templi jainisti finemente cesellati,  il maestoso forte sul colle di Tricutta, il lago artificiale e le residenze in pietra gialla fastosamente decorate, testimoni della ricchezza del territorio in epoca medievale. Nel pomeriggio escursione nel deserto a dorso di cammello per ammirare il tramonto sulle celebri dune di Sam. Pernottamento in hotel.

  • Domenica 23 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. In mattinata partenza per Jodhpur (270 Km/5ore). All'arrivo,  sistemazione in hotel. La “Città Blu” è stata capitale del Marwar, il più esteso stato principesco del Rajasthan. II fasti principeschi si ritrovano nei palazzi, superbamente decorati, oltre che dentro le mura del maestoso forte che troneggia da un massiccio di 130 metri. Ideale per immergersi nell'  atmosfera da favola è percorrere le stradine tortuose della città vecchia, facendo incetta di profumi, sari tradizionali e spezie inebrianti. Nel pomeriggio visita della città, del Forte Mehrangarh e del Jaswant Thada. Mehrangarh , una delle attrazioni più suggestive, è un imponente forte, tuttora gestito dal maharaja di Jodhpur. Si estende su una collina alta più di cento metri, di cui segue il profilo. I suoi bastioni si estendono per 10 km, interrotti da ben sette porte, alcune delle quali portano ancora le tracce delle cannonate subite dal forte nel corso della sua storia. L’interno è costituito da una fitta rete di cortili e palazzi, splendidi esempi di architettura rajput. Uno degli edifici ospita anche un interessante museo con esposizioni di abiti e  ornamenti dei maharaja. Il Jaswant Thada è il monumento commemorativo al maharaja Jaswant Singh II . Il cenotafio fu eretto nel 1899, negli anni successivi furono realizzati anche il crematorio reale e gli altri tre cenotafi  nelle vicinanze. Ricco di decori marmorei davvero raffinati, offre anche una formidabile vista panoramica del territorio circostante. Pernottamento in hotel.

  • Lunedì 24 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. In mattinata partenza per Udaipur (270 Km/7 ore). Lungo il percorso sosta per la visita dei templi jainisti di Ranakpur.  Il complesso, interamente scolpito nel marmo bianco, é uno dei cinque luoghi più sacri per la religione jainista. Il luogo è sempre molto affollato di pellegrini che richiedono le benedizioni dai "monaci" del tempio. Proseguimento per Udaipur. All’arrivo, sistemazione in hotel. Udaipur, situata nella parte nord-orientale del Rajasthan, è senza dubbio la città più romantica dell'India. Fondata nel 1567dal Maharaja Udai Singh il quale, stanco dei ripetuti attacchi a Chittor, la vecchia capitale Mewar, si fece indicare da un vecchio saggio un posto sicuro per la sua nuova capitale. L'uomo garantì al maharaja che se l'avesse fondata sulle sponde del Lago Pichola, il nuovo centro di potere non sarebbe mai stato conquistato. Così nacque la città che porta lo stesso nome del regnante, Udai-pur. Pernottamento in hotel.

  • Martedì 25 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. Al mattino visita di Udaipur : il Palazzo di Città, il più grande complesso residenziale del Rajasthan, si erge sul lago Pichola. Ospita importanti musei, uno dei quali, situato nella parte più nobile del palazzo, vanta una preziosa raccolta che comprende il cortile noto come Mor Chowk, con bellissimi mosaici raffiguranti il pavone, l’uccello-simbolo dello Stato. Visita al Sahelion-ki-Bari, il Giardino delle dame, con le  numerose fontane e chioschi delicatamente cesellati. In serata, romantica gita in barca sul lago Pichola (livello dell’acqua permettendo). Pernottamento in hotel.

  • Mercoledì 26 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. Partenza per Jaipur (424 Km/9 ore). Lungo il percorso sosta per la visita di Pushkar, la città santa del dio Brahma, uno dei luoghi più sacri dell'India. Il tempio di Brahma attira pellegrini tutto l'anno, ma soprattutto durante il plenilunio di novembre, quando si tiene una delle più importanti celebrazioni del Paese, la tradizionale fiera dei Cammelli, uno straordinario spettacolo di persone e animali.  Proseguimento per Jaipur. All’arrivo sistemazione in hotel. Jaipur, la “città rosa” per il colore dell'arenaria con cui è costruita, affascina da sempre il visitatore. Circondata da aspre colline, ognuna coronata da formidabili fortezze, è ancora racchiusa da mura merlate nelle quali si aprono sette porte. All'interno, fatta eccezione per il traffico caotico di biciclette, automobili e autobus, poco sembra essere cambiato, da quando il maharaja Jai Singh II la fece edificare nel 1727. Pernottamento in hotel

  • Giovedì 27 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. Giornata di visite a Jaipur.  Al mattino, trasferimento ad Amber per la la salita a dorso di elefante al Forte di Man Singh (Unesco). Nel pomeriggio, visita del Palazzo di Città di Jaipur, noto per il suo stile eclettico tra architettura rajasthani e moghul, e del Jantar Mantar (Unesco), l'Osservatorio astronomico reale  dell'inizio del XVIII secolo.  In serata, esperienza di visita di un tempio indu per assistere ai riti religiosi serali.  Pernottamento in hotel.

  • Venerdì 28 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa.  In mattinata partenza per Agra (240 km/6 ore). Sosta a Fatehpur Sikri (Unesco) , la città voluta dal grande imperatore moghul Akbar come sua capitale ed abbandonata nel 1610, poco dopo la sua costruzione, per l'inaridimento delle sorgenti che rifornivano la città. E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte moghul. Agra fu una delle capitali del vasto impero Moghul e qui gli imperatori lasciarono alcuni dei loro più bei monumenti. Il simbolo dell'arte moghul è il Taj Mahal, voluto dall'imperatore Shah Jahan come mausoleo in memoria della sua seconda adorata moglie. E' un capolavoro architettonico che fonde le tradizioni artistiche di India, Persia e Asia centrale. Il Forte di Agra, iniziato dall’imperatore Akbar nel 1565, una vera città nella città, continua ad essere testimone silenzioso di un grande stile e del periodo più glorioso per la città. Arrivo ad Agra,  sistemazione in hotel. Pernottamento.

  • Sabato 29 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. In mattinata visita del Taj Mahal (Unesco), una delle sette meraviglie del mondo. Il monumento, in marmo bianco con pietre preziose incastonate, contiene i cenotafi dell’imperatore Shah Jahan e della moglie, nascosti dietro una preziosa coltre di raffinati intarsi.  Si prosegue con la visita del Forte di Agra (Unesco), roccaforte dell’impero moghul, che ospita la Moschea delle Perle e le Sale delle Udienze. Nel pomeriggio partenza per Delhi (204 Km/4ore). All’arrivo, sistemazione in hotel. Pernottamento.

  • Domenica 30 marzoclicca per i dettagli

    Pensione completa. Giornata dedicata alla visita di New Delhi e Old Delhi. L'itinerario inizia dalla parte vecchia di Delhi con la Moschea Jama, la più grande moschea dell’Asia, e il mausoleo dell'imperatore Humayum (Unesco). Sul tipico risciò si percorrono le strette vie del famoso mercato delle spezie di Old Delhi. Visita panoramica del Forte Rosso (Unesco) e del memoriale del Mahatma Gandhi. Sosta fotografica all’India Gate, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale. Si continua  con  il Palazzo del Parlamento e la casa del Presidente, in perfetto stile britannico.  Si visita anche il Qutub Minar (Unesco), prototipo di tutti i minareti indiani, la cui costruzione iniziò nel 1199 per celebrare la vittoria islamica sull’ultimo regno indu. Per un'esperienza immersiva nella religiosità indiana si visita il tempio Sikh “Gurudwara Bangla Sahib”, una magnifica costruzione dalle cupole dorate. Si accede a piedi nudi (vietate anche le calze) insieme ai fedeli che si riuniscono in preghiera. All'interno del tempio si trova il "lago miracoloso", dove i credenti si immergono per ricevere grazie e benefici. Pernottamento in hotel.

  • Lunedì 31 marzoclicca per i dettagli

    Dopo la prima colazione, trasferimento in bus privato all'aeroporto internazionale di Delhi per il disbrigo delle pratiche doganali ed imbarco sul volo intercontinentale con scalo. Arrivo in serata a Milano Malpensa e trasferimento privato ai luoghi d'origine. TERMINE DEI SERVIZI

Mappa
Stato
In via di conferma
Quota di partecipazione
a partire da 2500 euro ( minimo 15 )
Supplemento singola

euro 750

La quota comprende
  • Trasferimento A/R
  • Volo A/R
  • Bus granturismo
  • Pernottamento in hotel
  • Accompagnatore Korakané per tutta la durata del viaggio
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Pensione completa
  • Guida parlante italiano per tutta la durata del viaggio
  • Giro in risciò a Delhi
  • Escursione a dorso di cammello nelle Dune di Sam a Jaisalmer
  • Gita in barca sul lago Pichola a Udaipur
  • Salita a dorso d’elefante per salire al Forte Amber a Jaipur
La quota non comprende
  • Mance
  • Bevande
  • Extra in genere
  • Assicurazione annullamento pari al 6% del pacchetto di viaggio
  • Quota apertura pratica: 25 euro
  • Tasse aeroportuali 280 euro
  • Visto (eVisa) https://www.indianvisaonline.gov.in
  • Assicurazione medica integrativa
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne "La quota comprende"
I nostri alberghi

Delhi: Radisson Blu Hotel Dwarka o similare
Mandawa: Vivaana Culture Hotel o similare
Bikaner: Lallgarh Palace o similare
Jaisalmer: Jaisalkot o similare
Jodhpur: Novotel o similare
Udaipur: Bamboo Saa o similare
Jaipur: Radisson City Centre o similare
Agra: Clarks Shiraz o similare

Documenti necessari
  • Passaporto con validità di 6 mesi dalla data di scadenza
  • Visto
Informazioni utili

Il visto d'ingresso è necessario, per soggiorni di breve periodo (inferiori a 90 giorni). Il richiedente del visto deve accertarsi che il proprio passaporto abbia almeno sei mesi di validità residua, dalla data di presentazione della domanda di visto, e due pagine bianche. Questi tipi di visto di breve durata possono essere rilasciati online (eVisa) facendo richiesta sul sito https://www.indianvisaonline.gov.in , almeno quattro giorni prima della data di ingresso nel Paese.

  • i tempi di percorrenza riportati sono indicativi e dipendono dalle condizioni delle strade, sovente con fondo sconnesso, e dal traffico di veicoli e animali
  • l'itinerario prevede trasferimenti abbastanza impegnativi, ma effettuati su mezzi moderni con aria condizionata
  • il trattamento di pensione completa prevede pasti consumati sia in ristoranti locali che in hotel
  • nei templi indiani si entra a piedi nudi (a volte si possono indossare le calze)

N.B. L'itinerario potrebbe subire delle variazioni rimanendo invariato nel contenuto