Viaggi / COMPLETO / Italia / Campania

RITORNO A POMPEI: l’archeologia delle ultime scoperte. Con Napoli, Procida e Benevento.

8 Dicembre 2021 - 13 Dicembre 2021

Una delle perle archeologiche più famose al mondo: Pompei, la meravigliosa città sorpresa dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e riscoperta a metà del 1700 sotto il regno di Carlo III di Borbone.

Un viaggio nella capitale mondiale dell’archeologia, che sta vivendo una stagione di rinascita tra i ritrovamenti più recenti e i progetti per il futuro. Dall’Antiquarium, oggi attentamente riorganizzato, alle nuove insulae aperte al pubblico, fino alle ville suburbane, un percorso emozionante nella vita quotidiana di duemila anni fa. Ritorno a Pompei per percorrere ancora le sue strade millenarie e tornare a frequentare le sue botteghe che, nella nostra memoria, non hanno mai smesso di essere affollate.

Per base, il centro storico di Napoli: la capitale incontrastata del Sud, la città del Vesuvio e la patria del folklore partenopeo. Un’anima che si distingue da tutte le altre, un luogo ricco di storia, cultura e tradizioni. Il capoluogo campano vanta un patrimonio culturale e artistico immenso, testimonianza dei numerosi popoli che l’hanno abitato, e, insieme al suo territorio, è uno dei più importanti siti archeologici d’Italia. Escursione a Pozzuoli  e all’isola di Procida, si tiene pronta a sfoggiare l’abito migliore in occasione del 2022, anno in cui sarà Capitale della Cultura.

A chiusura, uno sguardo alla Campania più sobria, agreste, meno conosciuta e, proprio per questo, detentrice di risvolti da scoprire.

 

“Molte sciagure sono accadute nel mondo, ma poche

hanno procurato altrettanta gioia alla posterità”

Johann Wolfgang Goethe, 1786

 Siate viaggiatori, noi pensiamo a tutto il resto.

  • Mercoledì 8 Dicembreclicca per i dettagli

    Partenza dalla stazione di Torino con il treno ad alta velocità, destinazione Napoli. All’arrivo, trasferimento del solo bagaglio in hotel, con servizio taxi. Liberati di ogni peso, tempo a disposizione per il pranzo libero. Nel pomeriggio, incontro con la guida e visita del Museo Archeologico Nazionale di Napoli con la Mostra “Gladiatori”. Il Museo è tra i più antichi e importanti al mondo, se non il più importante per quanto riguarda l'arte romana, per ricchezza e unicità del patrimonio disposto su una superficie espositiva di 12.650 m² e per il suo contributo offerto al panorama culturale europeo. Vanta infatti la collezione Farnese, formata da reperti di Roma e dintorni e trasferita a Napoli nel '700; le collezioni pompeiane, in larga parte borboniche, con reperti provenienti dall'area vesuviana; la collezione egizia, al terzo posto al mondo per importanza. La mostra “Gladiatori” presenta al pubblico l’evoluzione dell’arte gladiatoria nei suoi tratti salienti, dalle origini alle prime manifestazioni di età repubblicana, giungendo poi agli spettacolari giochi organizzati in epoca imperiale. Al termine, trasferimento in hotel, cena in ristorante e pernottamento.

  • Giovedì 9 Dicembreclicca per i dettagli

    Colazione in hotel e partenza per la visita guidata della Reggia di Capodimonte ed al Real Bosco. Casa di caccia borbonica, è un palazzo di tre piani, complessivamente 14 mila metri quadri, con 124 gallerie che ospitano una delle più importanti pinacoteche d’Europa, il cui nucleo principale è formato dalla famosa Collezione Farnese. Le collezioni comprendono opere dei più grandi nomi, da Tiziano a Raffaello, da Michelangelo a Caravaggio, da Masaccio a Botticelli. Il Real Bosco di Capodimonte nasce come riserva di caccia che si estende a ridosso della reggia per circa 134 ettari con oltre 400 diverse specie vegetali impiantate nel corso di due secoli. Grazie al clima mite e all’attività di rinomati botanici sono state impiantate qui molte specie rare ed esotiche. Tra i viali si dispongono 17 edifici storici tra residenze, casini, laboratori, depositi e chiese, oltre a fontane e statue, orti e frutteti. Un’area verde incontaminata che si affaccia sulla città e sul golfo di Napoli. Al termine, rientro in centro storico per il pranzo libero. Nel pomeriggio, tempo a disposizione per passeggiate ed acquisti di carattere personale. Ritrovo con l'accompagnatore alle ore 07.00 per un apericena a base di sfiziosità partenopee.  Per concludere la serata, visita alla Napoli sotterranea in versione privata e serale, in particolare al Foro greco-romano, sepolto al disotto del complesso medievale e dove sono splendidamente conservati l’erario, le botteghe, il portico e la Scuola con i suoi mosaici. Rientro in hotel, cena e pernottamento.  

  • Venerdì 10 Dicembreclicca per i dettagli

    Dopo la colazione in hotel, partenza per Pozzuoli e visita dell'Anfiteatro Flavio e del Macellum: l’anfiteatro risale al primo secolo d.C. e fu costruito per far fronte all’ enorme incremento demografico che ci fu in quell’epoca in quanto l’anfiteatro minore non riusciva più a contenere i cittadini puteolani durante gli spettacoli. Molto simile, quanto a struttura, al Colosseo (che fu costruito dopo poco) perché fu realizzato dagli stessi architetti nell’epoca di Vespasiano e poi fu inaugurato da Tito. Al termine della visita, trasferimento con traghetto per l’isola di Procida. All’arrivo, pranzo incluso in un ristorante tipico. Nel pomeriggio tempo libero per visite individuali alla scoperta dell’isola vulcanica nel Golfo di Napoli che si distingue per la sua bellezza tipicamente mediterranea fatta di case color pastello, barche di pescatori e piccoli borghi arroccati nelle colline. Procida è una meta che coniuga bellissimi paesaggi naturali con luoghi storici e spiagge dal mare cristallino (in caso di impossibilità di prendere l'aliscafo causa maltempo, visita alternativa di Baia, Bacoli e Capo Miseno). A seguire, nel tardo pomeriggio ritorno con traghetto diretto a Napoli . Cena e pernottamento in hotel.

  • Sabato 11 Dicembreclicca per i dettagli

    Colazione in hotel. Partenza per Oplontis, e all’arrivo visita della Villa di Poppea (facente parte dei beni dell’UNESCO). La villa, di grandi dimensioni, di pregevoli qualità negli affreschi e nelle sculture, venne costruita intorno alla metà del I sec. a.C. e poi ampliata in età claudia. Essa è stata attribuita a Poppea Sabina, seconda moglie dell'imperatore Nerone, per la presenza di un'iscrizione dipinta su di un'anfora, indirizzata a Secundus, liberto di Poppea. A seguire, proseguimento per Pompei e visita dell’Antiquarium. Inaugurato nel 1991 dalla Soprintendenza archeologica di Pompei, l’Antiquarium di Boscoreale espone reperti archeologici provenienti da tutti i principali siti dell’area vesuviana (Pompei, Ercolano, Oplontis, Stabiae, Terzigno, Boscoreale) attraverso i quali, e con il supporto di apparati didattici, si ricostruiscono le caratteristiche principali del territorio in epoca romana e le modalità dell’utilizzo delle risorse naturali da parte dell’uomo. Al termine delle visite, pranzo incluso in ristorante. Nel pomeriggio, proseguimento per Salerno, città che presenta un patrimonio artistico, culturale e storico enorme, tanto che il 60% del territorio provinciale è protetto dall'UNESCO che ne ha riconosciuto questo grande valore. All'arrivo, tempo libero per una passeggiata e per ammirare le Luci d'Artista, installazioni artistiche che da ormai più di dieci anni illuminano le vie della città nel periodo delle festività natalizie. A seguire, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

  • Domenica 12 Dicembreclicca per i dettagli

    Colazione in hotel. Sistemazione in autopullman e partenza per Benevento. All’arrivo, tour guidato della città. Ricca di storia, di suggestioni archeologiche e di affascinanti paesaggi, Benevento sorprende per un’aria di raccolto misticismo che da sempre la caratterizza. Entrarci è come varcare il confine tra presente e passato, con il desiderio di riscoprire tradizioni folcloristiche e gastronomiche che affondano le loro radici in tempi lontani. I simboli della città sono l’arco di Traiano e il Tempio di Iside. Il primo rappresenta una testimonianza ben conservata dell’età romana, fu edificato nel 114 d.C. e misura ben 15 metri in altezza per 8 in larghezza; il secondo rappresenta invece il lascito della civiltà egizia. Al termine della visita, tempo a disposizione per pranzo libero. Nel pomeriggio, partenza per Santa Maria Capua Vetere, cittadina dotata di un ricchissimo patrimonio artistico: rovine e templi intatti di epoca romana, chiese di origini paleocristiane e palazzi settecenteschi, monumenti celebrativi e suggestivi giardini, affreschi trecenteschi e pale rinascimentali. Visita dell'Anfiteatro Campano,  il secondo in ordine di grandezza tra tali tipi di monumenti nell’Italia antica dopo il Colosseo, costruito tra la fine del I e gli inizi del II secolo d.C. come arena adibita agli spettacoli dei gladiatori.  Se sarà possibile, visita successiva del Museo dei Gladiatori,  annesso all'Anfiteatro, dove sono custoditi gli elementi superstiti della decorazione dell’arena. Al termine, trasferimento a Caserta, cena e pernottamento in hotel.

  • Lunedì 13 Dicembreclicca per i dettagli

    Colazione in hotel.  In mattinata, trasferimento in pullman e visite di due paesi inseriti nella lista dei Borghi più Belli d'Italia. La prima fermata sarà a Sant’Agata de’ Goti, centro medievale a cui il Touring Club Italiano ha assegnato la “Bandiera Arancione”, marchio di qualità turistico-ambientale, in quanto viene considerato il piccolo gioiello del Sannio. A seguire, proseguimento verso Montesarchio, un borgo che sorge su un colle ricco di storia e spiritualità e dominato dall'alto dall'antica torre e dal castello di origine longobarda. Tempo libero per il pranzo. Nel pomeriggio partenza verso Napoli per il rientro a casa con il treno ad alta velocità, destinazione Torino.

Mappa
Stato
Confermato
Quota di partecipazione
euro 1070,00 ( minimo 15 )
Supplemento singola

Euro 120

La quota comprende
  • Treno alta velocità
  • Pernottamento in hotel
  • Accompagnatore Korakané per tutta la durata del viaggio
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Cene in ristorante
  • Apericena con sfiziosità partenopee
  • Guida archeologica per tutte le visite in programma
  • Napoli sotterranea serale e privata
  • Biglietto di ingresso a Pompei
  • Traghetto per Procida A/R
  • Pranzo di pesce a Procida
  • Pranzo a Pompei
La quota non comprende
  • Mance
  • Tassa di soggiorno
  • Assicurazione annullamento pari al 5% del pacchetto di viaggio
  • Bevande
  • Extra in genere
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.
  • Ingressi dove non specificato ne "la quota comprende"
I nostri alberghi

  • Albergo del Golfo o similare – NAPOLI
  • Hotel Plaza – SALERNO
  • Grand Hotel Vanvitelli – CASERTA

Punti di forza
  • Itinerario improntato sulle nuove scoperte di Pompei e sul tema archeologico
  • Escursione all'Isola di Procida
  • Possibilità di ammirare le famose "Luci d'artista" a Salerno
  • Il volto meno noto della Campania, con Benevento ed i piccoli borghi
Documenti necessari
  • Carta d'identità
  • Tessera sanitaria
Informazioni utili

  • Sarà obbligatorio portare con sè il Greenpass.
  • In alternativa, tampone rapido entro 48 ore dalla partenza, da ripetere ogni 48 ore.

Lettura consigliata

Massimo Osanna, Pompei. Il tempo ritrovato, Rizzoli

N.B. L'itinerario potrebbe subire delle variazioni rimanendo invariato nel contenuto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi