Le perle dell’Andalusia, Gibilterra e i Pueblos Blancos

20 Maggio 2022 - 26 Maggio 2022

  • 1° giorno TORINO o MILANO / MALAGA / GRANADAclicca per i dettagli

    All'orario concordato, partenza da Torino in Corso Bolzano davanti alla stazione di Porta Susa (Ingresso C) in autopullman diretti all'aeroporto di Torino Caselle o Milano. Dopo le pratiche aeroportuali imbarco sul volo diretto a Malaga. All'arrivo, incontro con la guida e visita di questa splendida città. L’Alcazaba, in stile arabo-andaluso, che può essere raggiunta facilmente dal centro. Nei pressi della struttura c’è anche il Castello di Gibralfaro, fortezza costruita nel XVI secolo ed è unito alla Fortezza Alcazaba con una lunghissima muraglia. Ai suoi piedi c’è il Teatro Romano, risalente al I secolo dopo Cristo fu scoperto nel 1951. Continuando la nostra visita giornaliera è doveroso fare un salto alla Cattedrale, una delle più importanti dell’Andalusia, soprannominata anche “ La Manquita” per via della struttura della torre destra che non fu ultimata. Pranzo libero in corso di escursione. Al termine, trasferimento a Granada. Cena e pernottamento in hotel.

  • 2° giorno GRANADA / RONDAclicca per i dettagli

    Dopo colazione, incontro con la guida e visita della spettacolare fortezza dell'Alhambra, il luogo più suggestivo e più visitato di tutta la Spagna. Un complesso monumentale senza tempo, capace, già al primo sguardo, di trasportare in un passato lontano, ricco di romanticismo e mistero. Le prime notizie risalgono al IX secolo, quando l’Alhambra rappresentava un’inespugnabile fortezza militare, che dominava la città di Granada dall’alto del colle Sabika. Solo successivamente il complesso entrò a far parte del circuito cittadino, quando, nel 1238 Muhammad ibn Nasr o Nazar, fondatore della dinastia Nasridi, fece edificare l’Alzazaba, il primo nucleo di quello che sarebbe diventato lo straordinario palazzo reale che oggi ammiriamo. La costruzione fu portata a termine solo nella seconda metà nel 1300, con il sultano Muhammad V. Nel 1984 l’UNESCO dichiara l’Alhambra di Granada, insieme al Generalife, Patrimonio Culturale dell’Umanità. Al termine, tempo libero per il pranzo in città. Nel pomeriggio, proseguimento delle visite, incentrate sul centro storico: la Cattedrale in stile gotico-rinascimentale, la Cappella Reale, considerato il monumento cristiano più importante della città, il Monasterio de la Cartuja e il Monasterio di San Jeronimo. Al termine, trasferimento a Ronda, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

  • 3° giorno RONDA / GIBILTERRA / TARIFAclicca per i dettagli

    Dopo la prima colazione, incontro con la guida e visita della spettacolare Ronda. Arroccata su una gola profonda, El Tajo, separa la città nuova, risalente al XV secolo circa, dalla città vecchia, in stile moresco. Puente Nuevo, un ponte in pietra che attraversa la spaccatura, ha un belvedere con vista mozzafiato. La Plaza de Toros, una leggendaria arena del XVIII secolo, è uno dei luoghi più pittoreschi in assoluto. Al termine proseguimento per la celeberrima Gibilterra, con tempo libero per il pranzo lungo il percorso. Il profilo della rocca di Gibilterra si staglia imperioso, imponendosi su tutto il paesaggio: potrete puntare a raggiungerne la sommità quando sarete arrivati nella Main Street. Simpatiche e socievoli le bertucce di Gibilterra (le scimmiette) si trovano un po’ ovunque sulla rocca, ma principalmente nella cosiddetta Ape’s Den, nei pressi del Charles V Wall, ciò che rimane dell’antica fortificazione voluta da Carlo V per difendere la rocca dagli attacchi del Barbarossa. Al termine, proseguimento per la magnifica Tarifa, oltre la quale solo un lembo di oceano separa l'Europa dall'Africa. Sorprendenti e chilometriche spiagge di sabbia fine, un centro storico di un candido bianco abbellito da piante e fiori, un possente castello dell’anno 1000, una vita notturna da far invidia alle più famose città dell’Andalusia ed una eccezionale atmosfera di cittadina di frontiera. Sistemazione in hotel (Tarifa o dintorni), cena e pernottamento.    

  • 4° giorno TARIFA / CADICE / JEREZ / SIVIGLIAclicca per i dettagli

    Dopo la prima colazione, partenza in bus per il gioiello indiscusso della Costa de la Luz: Cadice. Affacciata su una baia a cui dà il nome, baciata dall’Oceano Atlantico e circondata da splendide spiagge, lucente città bianco-gialla di lontanissime origini fenicie (antica Gadir, VIII secolo a.C.), nonostante sia una meta che i turisti scelgono un po’ meno frequentemente nei loro tour dell'Andalusia, riesce a conservare orgogliosamente un’affascinante personalità, unica in tutta l’Andalusia. Alla lunga e gloriosa storia della città è unita una spontanea tradizione multiculturale, capace di permeare l’atmosfera frizzante e gioviale che accompagna il viaggiatore alla ricerca di tutto ciò che c’è da vedere a Cadice. Visita guidata e pranzo libero. Proseguimento per Jerez de la Frontera. Città dalla storia antichissima (Xera fu il nome fenicio, Xerez quello castigliano), ricca di testimonianze dell’influenza araba, Jerez è famosa per numerosi motivi: ospita pregevoli chiese e monumenti moreschi che non hanno di che invidiare alle altre città maggiori della regione; si vanta del titolo di “culla del flamenco“; è la capitale del cosiddetto Triangolo dello sherry, il famoso vino liquoroso andaluso che si degusta nelle tradizionali bodegas. Passeggiata in compagnia dell'accompagnatore e possibilità di acquisti personali. Trasferimento a Siviglia, cena e pernottamento in hotel.    

  • 5° giorno SIVIGLIAclicca per i dettagli

    Dopo la prima colazione incontro con la guida e visita del centro storico della città: l’incantevole Alcázar e la maestosa Cattedrale con il minareto almohade della Giralda, le sontuose chiese e prestigiosi musei ospitati all’interno di eleganti palazzi storici, la Plaza de Toros, pregevole esempio di architettura barocca che è considerato il tempio della corrida. Chi vede Siviglia per la prima volta ne rimane estasiato. Chi ci ritorna è perchè quell'atmosfera arabo-andalusa non l'ha mai scordata! Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, tempo libero per compere e visite di carattere personale. Rientro in hotel, cena e pernottamento.    

  • 6° giorno SIVIGLIA / CORDOBAclicca per i dettagli

    Dopo colazione, un ultimo sguardo a Siviglia in compagnia dell'accompagnatore. Di certo non può mancare quello che, gli spagnoli, chiamano "l'abbraccio" della Spagna: i 170 metri di diametro della Plaza de España. La piazza è uno spettacolo di luce e maestosità. Inserita nel Parco di Maria Luisa, questa piazza fu disegnata dal grande architetto sivigliano Annibale González come spazio emblematico dell’Esposizione Ibero-americana del 1929. Il risultato fu una piazza-palazzo unica al mondo. Le sue dimensioni sono fastose; con una superficie totale di 50.000 metri quadrati, è senza alcun dubbio la piazza più imponente di tutta la Spagna. Lungo l’intero perimetro della piazza scorre un canale di 515 metri, percorribile a bordo di una barca. Al termine, partenza in bus per Cordoba. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, incontro con la guida e visita della città. Il fascino del suo centro storico è dovuto alla bellezza dei suoi monumenti e alla grandezza moresca di cui è esempio l’imponente e maestosa Mezquita, con la foresta di archi e colonne simbolo della gloria di Al-Andalus, ma anche ai patios e ai vicoli medioevali, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Nell’VIII secolo, dopo la conquista moresca, Cordoba era una città estremamente prestigiosa, ricca di innumerevoli palazzi, eleganti edifici pubblici e 300 moschee, tanto da rivaleggiare con Costantinopoli come capitale dell’arte, della cultura e delle scienze. Nel corso dei secoli, il dominio cristiano l’ha trasformata e arricchita con nuove strutture come l’Acazar de los Reyes Cristianos e la Torre Fortaleza de la Calahorra. Al termine, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

  • 7° giorno CORDOBA / ANTEQUERA / MALAGA apt / TORINO o MILANOclicca per i dettagli

    Dopo colazione, partenza per Malaga. Se l'orario del volo non verrà cambiato dalla compagnia aerea, abbiamo previsto una bellissima sosta nelle città di Antequera. Più di trenta campanili, una falesia che parla di storie d'amore ed un centro storico che mescola stili rinascimentale e mudejar: Antequera è un incanto. La città antica, dominata dall’imponente Alcazaba araba e dalla Basilica di Santa Maria, ha conosciuto il suo momento di maggior sviluppo e ricchezza tra il XV e XVI secolo. Nel centro storico, tra bellissime chiese, monasteri, eremi e case signorili spiccano il settecentesco Palazzo Najera, oggi sede del Museo Civico, il Palazzo dei marchesi di La Pena, un mix di stile mudejar e rinascimentale, e il Convento Catalinas. Su Plaza de Escribanos si affaccia la splendida Reale Collegiata di Santa Maria La Mayor, costruita tra il 1514 e il 1550. Un’enorme falesia di roccia calcarea alta 880 metri, la Pena de los Enamorados, si staglia in contrapposizione con il centro ed è circondata da una leggenda che narra una storia d’amore impossibile. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio, trasferimento all'aeroporto di Malaga, in tempo utile per il disbrigo delle pratiche doganali. Imbarco sul volo diretto a Milano/Torino. Rientro ai luoghi d'origine con nostro autopullman.

Mappa
Stato
Confermato
Quota di partecipazione
euro 1150,00 ( minimo 20 )
Supplemento singola

euro 270

La quota comprende
  • Trasferimento A/R
  • Volo A/R
  • Bus granturismo
  • Pernottamento in hotel
  • Visite guidate come da programma
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Mezza pensione inclusa
  • Pranzi del 5° e 6° giorno
  • Accompagnatore Seriana
  • Visita guidata di Malaga, Siviglia, Cordoba e Granada
  • Ingressi: Cattedrale Malaga, Mezquita Cordoba, Cattedrale Siviglia, Alcazar Siviglia
La quota non comprende
  • Mance
  • Tassa di soggiorno
  • Bevande
  • Extra in genere
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.
  • Ingresso Alhambra: 15 euro
  • Quota di iscrizione: euro 21
  • Contributo spese obbligatorio per la gestione della polizza Europe Assistance annullamento viaggio, assistenza, spese mediche, Covid19: euro 30
I nostri alberghi

Categoria 3 e 4 stelle

Documenti necessari
  • Carta d’identità senza timbro di rinnovo valida per l’espatrio
  • Tessera sanitaria
Informazioni utili

  • Greenpass obbligatorio

N.B. L'itinerario potrebbe subire delle variazioni rimanendo invariato nel contenuto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi