Viaggi / Europa / Francia

Marsiglia e l’ammaliante Provenza

1 Giugno 2019 - 3 Giugno 2019

Se c’è un aspetto sul quale tutti concordano è questo: chi esplora queste colorate terre, resta vittima del loro fascino!
Un tour di contrasti e contraddizioni che mette in luce una splendida città, rimasta per troppo tempo nell’ombra del suo turbolento passato. Accanto a lei, protagonista dalla forte personalità, la dolcezza e l’immensità della natura: i bianchi Calanchi di Cassis e le terre d’ocra del Roussillon.

Sentiero Terre d’Ocra – Visita guidata di Marsiglia – Escursione in barca
Hotel centrale e gastronomia della tradizione.

Siate viaggiatori, noi pensiamo a tutto il resto.

  • Partenza da Bra e Torino per Roussillon via Briancon. La strada, tortuosa solo all’inizio, regala incantevoli scorci sulle alpi occidentali, fino a cedere il posto al primo assaggio di Provenza in corrispondenza di Gap e Sisteron. Soste lungo il percorso ed arrivo a Roussillon in tarda mattinata. Villaggio dalle calde tonalità, sull’orlo di un canyon vermiglio, si staglia sul fondale verde cupo delle colline. Le case e l’ambiente si confondono grazie alle tante sfumature rossastre e ocra della terra,, estratta dalle cave vicine. Il risultato è un borgo dai mille colori, illuminato dal sole che si accende nel blu del cielo limpido. Minuscole botteghe, angoli cristallizzati nel tempo e piccoli anfratti poetici. Pranzo leggero in ristorante. Nel primo pomeriggio, ingresso ai Sentieri delle Ocre. Ci si trova nel cuore di uno dei maggiori giacimenti di ocra del mondo, dove un tempo si lavoravano 17 differenti tonalità di terra. Stupenda passeggiata panoramica nel cuore di questi incredibili canyon. Al termine, proseguimento per la vicina Bonnieux, la più grande fra le cittadine del Petit Luberon, massiccio roccioso ammantato di querceti che dà il nome alla regione. Con i suoi edifici color sabbia, le piazzette e le belle magioni antiche, regala un panorama stupefacente, come un quadro impressionista di vigne, lavanda e alberi da frutto. Sullo sfondo i monti della Vaucluse. Continuazione per Marsiglia e, all’arrivo, sistemazione in hotel centrale. Cena della tradizione in ristorante e pernottamento.

  • Colazione in hotel e partenza per un’intera giornata di visita guidata di Marsiglia (parte in bus e parte a piedi). Con un tocco di Genova, Napoli, Marrakech e San Francisco, risulta una città dalla fortissima personalità, che invoglia il vero viaggiatore a scoprirne tutti i suoi risvolti. Grazie ad un sapiente piano di ristrutturazione urbana che l’ha vista Capitale Europea della Cultura nel 2013, si è lasciata alle spalle la sua essenza più burrascosa. Da 26 secoli Marsiglia è, con le parole di Alexandre Dumas, il “luogo d’incontro del mondo”. In effetti, nel corso del tempo, mentre gli scrigni della città traboccavano grazie ai commerci di ricchezze esotiche, una moltitudine di immigranti provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo, si è assimilata alla popolazione, dando alla città un’atmosfera del tutto particolare. Il Porto Vecchio con il suo passaggio autentico e gli audaci interventi di Norman Foster, il centro storico ed il quartiere Le Panier tra panni stesi e profumo di Bouillebasse, la chiesa delle Vieille Charité con uno dei più bei complessi architettonici d’Europa, la Cattedrale della Major, il Castello d’If con la sua storia legata alla prigionia del Conte di Montecristo. E, per finire, l’incredibile complesso religioso di Notre Dame de la Garde, per una visuale a 360 gradi su Marsiglia. Perché forse non tutti sanno che, la seconda città di Francia, è disposta su una serie di colli che le conferiscono una conformazione urbana piuttosto singolare. In corso di escursione, tempo libero per il pranzo e per acquisti di carattere personale. In serata, rientro in hotel e cena della tradizione in ristorante a base di Bouillebasse. Pernottamento.

  • Colazione in hotel e partenza per una magnifica escursione dai paesaggi mozzafiato. Si inizierà con gli spettacolari Calanchi, che collegano la città di Marsiglia a quella di Cassis. Queste insenature dalle acque indaco, sono antichi alvei dei fiumi scavati entro massicce scogliere calcaree e modellati dall’erosione. Il tratto che verrà percorso, di 20 chilometri, è protetto, dal 1975, come monumento naturale. In questo stesso sito, si ricorda il tragico epilogo dell’aviatore Saint Exupery, celeberrimo autore del Piccolo Principe, qui precipitato a bordo del suo aereo postale. Arrivo a Cassis ed imbarco su battello privato (1h circa) per la visione dei calanchi da una diversa prospettiva, ovvero, dal mare. Al termine, risalita a bordo del bus e partenza per la seconda escursione di giornata che vede protagonista la famosa “Route des Cretes”, forse la più spettacolare di tutta Francia, inaugurata nel 1964 che unisce Cassis a La Ciotat. Numerosi i punti dove è possibile fermarsi per qualche imperdibile “scatto”, fino a raggiungere il Cap Canaille che , con la sua torre situata a 349 m di altezza a strapiombo sul mare, funge da punto di controllo per la navigazione in mare e garantisce la sicurezza dei velisti dilettanti. Arrivo a La Ciotat e tempo libero per il pranzo fra gli innumerevoli localini che puntellano il porto. Nel pomeriggio, ripresa del viaggio ed arrivo a Torino e Bra in serata.

Mappa
Stato
Confermato
Quota di partecipazione
euro 500,00 ( minimo 15 )
Supplemento singola

euro 200

La quota comprende
  • Bus granturismo
  • Pernottamento in hotel
  • Visite guidate come da programma
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Accompagnatore Korakané per tutta la durata del viaggio
  • 2 cene della tradizione in ristorante a Marsiglia
  • 1 pranzo leggero a Roussillon o dintorni
  • Ingresso al sentiero Terre d'Ocra
  • Escursione in barca nel golfo dei Calanchi
La quota non comprende
  • Mance
  • Tassa di soggiorno
  • Ingressi ai siti di interesse
  • Bevande
  • Extra in genere
  • Assicurazione annullamento pari al 7% del pacchetto di viaggio: euro 35
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”
I nostri alberghi

Hotel 3 stelle in zona centrale a Marsiglia

Punti di forza
  • 2 cene della tradizione di cui una a base di Bouillebasse
  • La magica escursione al Golfo dei Calanchi
  • La fantastica strada denominata "Route des Cretes”
Documenti necessari
  • Tessera sanitaria
  • Carta d’identitá senza timbro di rinnovo valida per l’espatrio
Informazioni utili

Non esistono strutture in centro che non applichino il supplemento del 100% alla singola. Si consiglia vivamente il pernottamento in camera doppia o tripla.

N.B. L'itinerario potrebbe subire delle variazioni rimanendo invariato nel contenuto